UTÒPIA - Cenni di ispirazione

«Non vedo perché di questo complotto, nel tempo il ricordo andrebbe interrotto»filastrocca inglese.

Come promesso, eccomi qui con le prime curiosità su Utòpia, dove vi darò alcuni cenni di ispirazione, vale a dire quei libri, fumetti, film, serie tv e non solo, che hanno in qualche modo contribuito all'immaginario che sto progressivamente costruendo nel mio graphic novel, e che corrispondono poi a dei veri e propri consigli di lettura e di visione per voi. 😏


In questo articolo, vi parlerò quindi di alcuni film che hanno senza dubbio contribuito ad ispirarmi, naturalmente in concomitanza col distopico periodo di restrizioni che stiamo vivendo da oltre un anno, causato da ciò che sappiamo tutti e che eviterò di nominare perché ne abbiamo tutti le palle piene... 😐 Sottolineo alcuni perché ho altri film da suggerire, ma non vorrei tediarvi con troppe info, che non vi venga la malsana idea di cancellarvi dalla community! Perché dovreste farlo poi? Non è mica spam! Non vendo niente io. Faccio solo divulgazione di cultura alternativa. 😎


A proposito di SPAM! 😱 Una piccola curiosità: il termine deriva da una celebre gag dei Monty Python, il più grande gruppo satirico britannico degli anni '70/'80, nel quale orbitava anche un certo americano, divenuto in seguito un leggendario regista, Terry Gilliam.

La SPAM è una porcheria inglese, una specie di "prosciutto spalmabile" in scatola che quei barbari piazzano dappertutto. Sapete, gli inglesi non brillano per la loro cucina 🤢. I Monty Python ne fecero uno sketch spassosissimo, che vi invito a cercare su YouTube (Monty Python Spam), ma che non metto qui per non distrarvi troppo. Dopo averlo visto, sono certo vi farete un'idea del perché il termine SPAM viene usato per indicare il marketing invasivo delle email a cui nessuno si è iscritto ma che arrivano lo stesso.

Ma quante no so! 😂



Film n.1

V For Vendetta


Come accennato dalla frase in apertura (filastrocca inglese a ricordo della Congiura delle Polveri, un complotto del 1605 orchestrato dai cattolici contro il re protestante), il primo film che mi sento di citare è senza dubbio V For Vendetta, del 2005, di James McTeigue.

Ma in questo caso, del regista non importa a nessuno, perché la promozione mondiale lo fece passare per il nuovo film dei fratelli Wachowski, i geniali cineasti di Matrix (1999), che invece ne firmarono solo la sceneggiatura.

Hugo Weaving nella parte di V
Hugo Weaving (l'agente Smith di Matrix) nella parte di V

Piccolo gossip, per chi ancora non lo sapesse: nel corso degli anni, i fratelli Wachowski sono diventati le sorelle Wachowski. Proprio così! Il che significa che fra le menti più brillanti di Hollywood si annoverano due trans. Alla faccia degli omofobi! 😂

Lana Wachowski, nata come Larry, e Lilly Wachowski, nata come Andy.
Lana Wachowski, nata come Larry, e Lilly Wachowski, nata come Andy.

Comunque sia, diamo a Cesare ciò che è di Cesare. V For Vendetta è tratto da uno dei capolavori della letteratura fumettistica di Sua Eccellenza Alan Moore, scrittore inglese dai forti accenti anarchici. Inutile ricordare quanto il fumetto sia l'arte suprema, che fonde il dono del disegno con il dono della parola. Dalle opere di Moore sono stati realizzati alcuni tra i film più belli degli anni 2000, come Watchmen (2009), From Hell (2001) e La Leggenda Degli Uomini Straordinari (2003). Tutti film da vedere e rivedere...


A sinistra, una vignetta del fumetto di Moore, a destra, la locandina del film.
A sinistra, una vignetta del fumetto di Moore, a destra, la locandina del film.

Film n.2

Idiocracy


Non commettete l'errore di sottovalutare questo film per via del titolo o della copertina! Si tratta di un film così geniale da essere annoverato tra i più bei film di satira mai girati, e che ha ispirato (seppur molto largamente) il graphic novel di Utòpia.

Girato nel 2006 da un certo Mike Judge, il film racconta di un tizio dall'intelligenza mediocre (Luke Wilson, fratello di Owen) che viene ibernato, ma a causa di un errore di calcolo si risveglia 500 anni dopo in un'America dove il quoziente intellettivo medio si è abbassato drasticamente.

😂😂😂

In parole povere, è successo che nel corso degli anni le persone stupide continuavano a procreare, mentre quelle intelligenti attendevano il momento propizio, che non arrivava praticamente mai. Nel giro di cinque secoli, le persone intelligenti vennero così rimpiazzate da una popolazione di trogloditi, tanto da eleggere un wrestler come presidente (vi ricorda nessuno? 😅) e innaffiare le piante con una bibita energetica chiamata Brawndo, «perché contiene gli elettroliti», anche se nessuno sapeva cosa fossero. Così, il protagonista, che nel 2005 era considerato uno stupidotto, si ritrova improvvisamente ad essere l'uomo più intelligente del mondo. 😐

Una gag dietro l'altra, al limite del demenziale, ma costruite con un'intelligenza pungente ed una satira a cui persino gli sceneggiatori dei Simpson e dei Griffin si sono poi ispirati.



Film n.3

Equilibrium

Un film a suo modo sconvolgente, che solleva molti interrogativi sulle contraddizioni dell'animo umano. Non ve lo spoilero, ma vi racconto l'incipit. Ci troviamo in un mondo dove è severamente vietato provare emozioni. Per annullarle, il governo ha imposto alla popolazione l'uso di un farmaco, che deve assumere ogni mattina. Di conseguenza, senza emozioni, quindi senza gusto per le cose belle e brutte, tutto è diventato asettico, vuoto, freddo. I mobili non hanno forme, i palazzi sono cupi e monumentali, non c'è musica, non c'è cinema, niente di niente, solo lavoro e rigore. Come nel 1984 di Orwell, ma molto peggio, se si può dire. In tutto questo, il grande Christian Bale interpreta John Preston, un poliziotto freddo e spietato incaricato di scovare e neutralizzare i nuclei della Resistenza, spacciati per terroristi, ma che in realtà sono solo persone che rifiutano la droga imposta dal governo e che si rintanano nel sottosuolo con cianfrusaglie del mondo passato pur di provare qualcosa, pur di essere umani. In una di queste rappresaglie, Preston ascolta per sbaglio la Nona Sinfonia di Beethoven, e sente qualcosa... 😍


Il film è del 2002, scritto e diretto da Kurt Wimmer, sceneggiatore di grande fama ad Hollywood e conosciuto con l'appellativo di The Wimmer. 😎


Basta così, vi ho rubato sin troppo tempo. Vi darò altre chicche nel corso della campagna di Utòpia.

A proposito, se non l'avete ancora fatto, iscrivetevi alla community cliccando qui.

Se avete domande, opinioni o altro, scrivetemi pure, oppure commentate sotto il post di Facebook o Linkedin, dai quali con ogni probabilità siete rimbalzati.

Ultima cosa: in basso a destra, c'è un cuoricino (❤️), cliccateci sopra grazie. 🙃


Con affetto,

Elia.

Utòpia © Elia Cristofoli 2020
Utòpia © Elia Cristofoli 2020

PS – Questo è un timelapse di me stesso mentre realizzo una tavola con la tecnica del ricalco reinterpretativo, cioè dove realizzo ritratti di gente più o meno famosa, ricalcando le loro foto (che si fa prima) col mio segno, per poi conciarli come mi pare e immergerli in contesti del tutto inventati... 😎


48 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

CONTAGIO 2020