Desounder

Dear John

Un John Belushi... "tarantinato" 🤔

Mi chiama Eleonora, voce dei Desounder, e mi fa:

– Vorremo fare un video dedicato a John Belushi...

– Interessante. – rispondo prontamente. 😎

– però ci pacerebbe farlo alla Tarantino.

– Ah! 😐

Una vera e propria sfida! Così, mi metto a pensare, e tra visioni splatter e fantasie troppo hot, alla fine mi viene l'idea. Qualcosa di "semplice" (notare le virgolette) e di efficace al tempo stesso. Qualcosa all'altezza di un video musicale, senza spargimenti di sangue e "tette al vento". In pratica, si tratta di ricalcare la mitica scena di DeathProof, il secondo film di Grindhouse girato da Tarantino (il primo, Planet Terror, è del suo amico Rodriguez), in cui Butterfly improvvisa una lap dance per Stuntman Mike (Kurt Russell), sulle note di Down In Mexico dei The Coasters, del 1957.

2020, Solingo Productions

Written, directed and edited by Elia Cristofoli
 

Matteo Chiarini: director of photography/colorist
Paolo Concari: videographer/colorist

Priante Michele as John Belushi

Janis Colorio as "Butterfly"
Location: The Moon Music Pub (Villafranca, Verona)

Comparse: Sara Biasetti, Giuseppe Bizzarro, Fabiola Bonura, Stefano Brentegani, Luca Elle, Adolfo Covelli, Valentina Endlicher, Tino Fracca, Chiara Galvani, Ibj Mc Ein, Ermanno Luise, Francesco Mantovani, Loris Marchiori, Livio Marconi, Maurizio Masotto, Jimmi Nessuno, Valentina Pavan, Federico Pighi, Greta Pozzato, Antonio Privitera, Davide Teramano, Giuliablu Tescarolina, Stephanie van der Poll, Andrea Zamboni, Filippo Zamboni, Marco Zenti.

Written and directed by Quentin Tarantino

Ma attenzione, perché qui viene il belleo! Anziché lo stuntman sfregiato, a sedere sulla sedia a subire la lap dance, c'è lui, John Belushi. Ed ecco la doppia citazione decontestualizzata, uno dei più improbabili mix che mi siano mai venuti in mente, un omaggio nell'omaggio, qualcosa che si potrebbe definire una dissonanza. Insomma, quel genere di cose che piacciono a me.

😎

Ed è piaciuto pure alla band, la quale ha abbracciato l'idea e si è messa subito alla ricerca di abiti in stile Blues Brothers per marcare maggiormente la citazione belushiana, conferendo così al video il giusto equilibrio tra i due omaggi. Una dicotomia, direbbe il professore di filosofia che non ho mai avuto.

😂

Desounder, John Belushi, Quentin Tarantino
DaVinci Resolve Color Correction

Color Correction

Panasonic GH5 file log

DaVinci Resolve color correction